Rimedi antistress efficaci da Subito - esoterismo,filosofia,ricette del benessere,yoga,spiritualità,buddhismo,meditazione,benessere dell'anima,risveglio,alieni e fantasmi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rimedi antistress efficaci da Subito

YOGA
Rimedi antistress efficaci da Subito
Una tecnica antistress pratica ed immediata. La prossima volta che ti senti sopraffatto dal lavoro, combatti lo stress lanciando un SOS.
La sigla SOS è universalmente riconosciuta come un segnale di richiesta di aiuto. Il capitano di una nave o di un aereo lancia infatti un SOS quando è assolutamente necessario l’intervento immediato dei soccorsi.
Molti di noi probabilmente non pilotano né Boeing 747, né imbarcazioni perse tra i flutti dell’oceano, eppure, non di rado, ci ritroviamo sopraffatti dallo stress. Magari è per via di quell’imminente scadenza di progetto o forse è per colpa di quel cliente troppo esigente, fatto sta che ci sono momenti della nostra vita in cui abbiamo talmente tante cose da fare, in così poco tempo, che tutto quello che vorremmo è fuggire su un’isola deserta.
Mi spiace, niente spiagge dorate e acqua cristallina.
Purtroppo non hanno ancora inventato un pulsante anti-panico con teletrasporto annesso (da tenere comodamente nel primo cassetto sotto la scrivania). Esistono tuttavia delle tecniche antistress davvero efficaci, che possiamo utilizzare quando il nostro vascello inizia ad andare alla deriva.
Nell’articolo di questa settimana, dedicato all’efficacia nel lavoro, vedremo proprio una di queste strategie antistress: la tecnica SOS.
Il tuo kit di pronto soccorso antistress
Intendiamoci bene, il tuo obiettivo non deve essere quello di eliminare lo stress tout court. Lo stress infatti è una risposta naturale del nostro corpo a quelle che sono le sfide della vita. Senza stress la specie umana sarebbe probabilmente scomparsa nell’arco di qualche generazione. Senza stress difficilmente raggiungerai i tuoi obiettivi lavorativi più ambiziosi.
Insomma, per lo stress vale la stessa storiella dei due lupi. C’è lo stress “buono” e c’è lo stress “cattivo”: in entrambi i casi non dobbiamo sopprimere un bel niente, ma piuttosto imparare a canalizzare queste energie fisiche e mentali nella giusta direzione. Per farlo EfficaceMente, ti propongo la tecnica antistress SOS:
  1. Stop. La primissima cosa che devi fare quando lo stress ti travolge come un treno in corsa è… fermarti. Sì, lo so, quando gli impegni si accavallano uno sull’altro, siamo convinti che fermarci non sia un lusso che faccia per noi, ma la verità è che se non ci fermiamo, sarà il nostro corpo o la nostra mente a costringerci ad uno stop non preventivato. E ti assicuro che questo stop avrà conseguenze ben più gravi di un semplice momento di (vero) ozio. Quando lo stress va fuori soglia: stoppati e conserva quanto più possibile le tue energie mentali e fisiche. Vedremo come ripartire in quarta nel prossimo punto.
  2. Organizza. Quando siamo stressati l’emozione che ci domina è la sopraffazione. Questo spesso è dovuto al fatto che non ci siamo ritagliati il tempo necessario per fare un quadro preciso della situazione. Lo stress infatti ci annebbia la vista e tende a farci vedere le cose, non per quello che sono, ma per come ci sentiamo. Non è forse così? Attività all’apparenza semplici ed immediate, diventano faticose e insopportabili quando siamo in preda all’ansia. Dopo esserci “stoppati” e aver recuperato le energie, dobbiamo fare una fotografia quanto più oggettiva delle sfide e degli ostacoli che ci si parano di fronte. Il metodo più efficace per “scattare” questa fotografia è mettere per iscritto i nostri impegni. No, non devi scrivere un poema classico, devi semplicemente fare una lista, ma che sia una lista che comprenda TUTTE le attività che ti ronzano in testa (sì, compreso il latte da comprare al supermercato). Questo esercizio è anche noto come “brain dump” e ha l’obiettivo di svuotarti completamente la testa dalle preoccupazioni e riversarle su un pezzo di carta (o un file). Nel momento in cui i tuoi pensieri si concretizzano su un supporto fisico, perdono automaticamente la capacità di intasare (e stressare) il tuo cervello, e tu ti sentirai sollevato come dopo aver messo giù questo bicchiere d’acqua.
  3. Seleziona. Andrè, adesso che ho riempito 10 fogli A3 con le attività da completare entro domani mattina, come la mettiamo?! L’ultimo passaggio della tecnica antistress SOS, il più difficile, consiste nel dare una priorità a questi impegni che ci sommergono. La differenza chiave tra le persone che si muovono con destrezza nelle situazioni stressanti e quelle che invece soccombono, è proprio la capacità delle prime di individuare le priorità e focalizzarsi al 101% sulla loro esecuzione. Finché non ti libererai dalle tue manie perfezionistiche e continuerai a dedicare il tuo tempo ad attività di scarsa rilevanza, nelle quali ricerchi un falso senso di controllo, sarai inevitabilmente vittima dello stress. Come imparare a focalizzarsi sulle priorità? Nel modello di diario “efficace” che ti ho spiegato la settimana scorsa c’è una sezione particolarmente importante: quella delle 3 API (Attività Più Importanti). Ogni mattina definisci queste 3 attività fondamentali e dedicagli le prime ore della tua giornata lavorativa. Niente distrazioni, niente “hai un minutino?!” dei tuoi colleghi, niente attività inutili solo per sentirti impegnato: abituati ad avere ogni giorno un lasso di tempo “sacro” in cui lavorare esclusivamente su ciò che fa la vera differenza nella tua professione. Ricorda: è meglio fare abbastanza bene ciò che serve, piuttosto che fare alla perfezione ciò che non serve. Se necessario, arriva presto in ufficio, quando gli scassa-maroni sono ancora in letargo. Generalmente questo ti evita anche il traffico dell’ora di punta.

  4. 3 principi antistress
  5. e ti assicuro che riuscirai ad affrontare qualsiasi emergenza lavorativa (e non solo). Se poi vuoi trasformare radicalmente il modo in cui reagisci alle situazioni stressanti, c’è un ultimo punto che vorrei condividere con te…
Come combattere lo stress “negativo” alla radice
La tecnica antistress SOS è perfetta da utilizzare nell’immediato, quando lo stress supera i livelli di guardia. Limitarsi però a tamponare le emergenze non è un approccio efficace nel lungo termine.
Se vuoi eliminare lo stress “cattivo” alla radice, devi intervenire sul tuo atteggiamento mentale. Nello specifico, durante il periodo in cui ho lavorato, al ritmo di 60-70 ore alla settimana, come Consulente di Direzione, per me si è dimostrato particolarmente utile andare a rafforzare il mio pensiero tridimensionale.
Il pensiero 3D accompagnato dalla tecnica SOS possono essere due importanti strumenti nella tua “cassetta degli attrezzi mentali“.
In caso di tensioni nervose e ansia, la natura ci viene in soccorso: scopri le erbe, gli oli essenziali, i fiori di Bach e l'alimentazione per alleviare lo stress.
Lo stress è una risposta di adattamento, una reazione dell’organismo al cambiamento, generalmente a novità che sono fuori dal nostro controllo e che, quindi, ci destabilizzano. Lo stress può essere dovuto anche a ritmi di vita frenetici o al riposo insufficiente. Altre fonti di stress sono situazioni emotive e problematiche lavorative di vario genere.
Anche i cicli stagionali e i cambiamenti climatici possono generare stress ed esaurimento nervoso. Lo stress si traduce in uno stato di tensione generalizzato
che si manifesta con fatica mentale e fisica, stanchezza cronica, difficoltà di concentrazione, problemi della memoria, irritabilità, nervosismo, fino a generare ansia e tensioni nervose, che innescano disturbi del sonno e possono addirittura inibire la libido. L’affaticamento psicologico può portare anche ad apatia e scarsa vitalità, fino a stati di depressione vera e propria. Lo stress cronico può generare cambiamenti a livello biologico, come l’abbassamento delle difese immunitarie, come pure modificare il sistema neuro-vegetativo e ormonale.
Per riportare in equilibrio il nostro sistema mente-corpo, fortunatamente, possiamo scegliere tra diversi rimedi naturali, dalle erbe mediche usate in fitoterapia, agli olii essenziali dell’aromaterapia, passando per i fiori di Bach, fino ad arrivare a varie tecniche di rilassamento. Con una cura particolare per l’alimentazione. Vi proponiamo qui di seguito
varie soluzioni naturali tra cui scegliere per aiutarci in periodi stressogeni.
Rimedi fitoterapici per abbassare il livello di stress
Madre Natura ci mette a disposizione diverse piante officinali con proprietà differenti in base alle necessità personali e al bisogno del momento. Se lo stress provoca situazioni ansiogene possiamo assumere piante calmanti e sedative, da prendere prima di andare a dormire, poiché hanno anche effetti sonniferi che se da un lato conciliano il sonno, presi di giorno possono creare sonnolenza e interferire con le attività quotidiane. Agiscono direttamente sul sistema nervoso e rilassano i muscoli, oltre che favorire il riposo notturno. Ecco che allora in caso di ansia troviamo un valido aiuto calmante con la melissa ( Melissa officinalis) e la Passiflora ( Passiflora incarnata) con azione rilassante sulla mente e distensiva sui muscoli. Grazie alla Valeriana ( Valeriana officinalis), poi, possiamo ottenere una potente sensazione di rilassamento che aiuta ad addormentarsi e migliora la qualità del sonno. Per favorire il sonno vanno bene anche Camomilla, Tiglio e Biancospino. Da assumere sotto forma di infusi o tisane, composte da un mix di queste erbe, oppure in capsule contenenti estratto secco, o in forma di macerato alcolico da diluire in acqua.
Oli essenziali e aromaterapia per sconfiggere ansia e stress
Anche scegliendo le essenze giuste per un massaggio rilassante o un bagno aromatico, possiamo sciogliere le tensioni e allentare lo stress psico-fisico. Il Limone agisce sul sistema nervoso calmando la mente, in caso di nervosismo e ansia. Il bergamotto calma la mente, riducendo l’agitazione, e contrasta la depressione, sciogliendo i blocchi psicologici. Il Pompelmo contrasta ansia e stress dovuti a ritmi di vita squilibrati. La Menta rinfresca e rigenera la psiche, favorendo la concentrazione mentale in caso di studio e lavoro intellettuale. Il Vetiver è utile in caso di esaurimento nervoso, infondendo calma e sicurezza mentale. L’ Alloro riattiva le energie dolcemente, rafforza la memoria e migliora la concentrazione; placa l’ansia e le paure, donando fiducia in se stessi. Il Petit grainriequilibra il sistema nervoso con effetto tonificante, contrastando irritabilità e nervosismo, oltre che combattere la depressione e favorire il sonno. Il Patchouli agisce da stimolante in caso di depressione, producendo endorfine, e tonifica a livello mentale; agisce da calmante in presenza di ansia e ridona le energie se si soffre di esaurimento psico-fisico, oltre ad avere un effetto afrodisiaco. La Palmarosa stimola il sistema nervoso, sostenendolo in caso di affaticamento mentale.
Fiori di Bach utili per allentare le tensioni dovute allo stress
Anche i fiori di Bach possono esserci di aiuto quando siamo sotto stress. Elm va utilizzato in caso di esaurimento psico-fisico e ansia che non ci permette di far fronte alle troppe responsabilità. Quando l’impegno quotidiano è eccessivo e siamo talmente stanchi da pensare di non riuscire a portare a termine il proprio compito. Elm aumenta l’energia, migliora la concentrazione e aiuta ad affrontare i problemi quotidiani riconoscendone la portata, anche in relazione ai propri limiti. Hornbeam va bene per chi ha difficoltà ad ingranare e affrontare la giornata, per stanchezza mentale dovuta alla routine e alla demotivazione. Va usato nel caso in cui si affronta i propri compiti con svogliatezza e pensando che tutto sia un problema. Hornbeam risolleva dall’astenia e dona forza di volontà, oltre a migliorare il sonno e dare freschezza mentale. Olive è più indicato per il sovraccarico lavorativo, oppure in caso di stress intenso e prolungato, fino al punto di non avere più forza nemmeno di far fronte a impegni minimi. Quando ovvero l’energia personale si è talmente esaurita da volersi sottrarre agli impegno quotidiani, fino a uno stato depressivo. Olive energizza il corpo e lo spirito, rigenera la mente e permette di affrontare la vita con gioia.
Naturalmente non può mancare il Rescue remedy, mix di fiori diversi (Clematis, Cherry Plum, Impatiens, Rock Rose e Star of Bethelhem), utile in caso di emergenza soprattutto se si presentano attacchi di panico e ansia.
Alimentazione ad hoc per sconfiggere lo stress
Anche la scelta del cibo è importante per arginare lo stress. Seguendo una dieta sana e bilanciata, ci assicuriamo la giusta assimilazione di minerali e vitamine. Preferire alimenti freschi, scegliendo frutta e verdura di stagione soprattutto ortaggi a voglia verde (spinaci, bietole, broccoli) anche sotto forma di centrifugati. Importante fare il pieno di alimenti ricchi di potassio (come banane, datteri, pomodori e patate) e magnesio(mandorle, noci, cereali integrali) Ridurre il più possibile gli zuccheri raffinati e gli alimenti confezionati. In generale, meglio evitare l’assunzione di sostanze eccitanti, come the e caffè, e di alcolici, soprattutto in concomitanza dell’assunzione di erbe.
 
Cerca
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu