Quand’è Carnevale 2018? Date e festeggiamenti - esoterismo,filosofia,ricette del benessere,yoga,spiritualità,buddhismo,meditazione,benessere dell'anima,risveglio,alieni e fantasmi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Quand’è Carnevale 2018? Date e festeggiamenti

Quand’è Carnevale 2018? Date e festeggiamenti

I festeggiamenti di Carnevale sono ormai alle porte: tra costumi, maschere colorate e numerose ricette della tradizione, ci si appresta a vivere una delle celebrazioni più vivaci e sentite di sempre. Eppure, a differenza di altre ricorrenze sparse durante l’anno, quella di Carnevale non vede una data fissa: varia, infatti, in relazione alla successiva Pasqua. Quando giungerà l’evento, di conseguenza, per questo 2018 cominciato da poco?
Di seguito, qualche informazione utile sul calcolo annuale delle feste di Carnevale, le date per il 2018, nonché le giornate di celebrazioni più classiche, con anche un piccolo sguardo al rito ambrosiano.

Così come già accennato in apertura, la data di Carnevale cambia ogni anno, poiché relativa alla successiva Pasqua. Per comprendere quando estrarre costumi e maschere dall’armadio, di conseguenza, bisogna proprio pensare alle ricorrenze relative alla Resurrezione.
Così come impone la tradizione, la Pasqua cade nella domenica successiva al primo plenilunio dopo l’equinozio di Primavera. Di conseguenza, considerando come l’equinozio avvenga sempre tra il 21 e il 22 marzo, si tratta di una domenica successiva a questa data. A seconda dei cicli lunari, si potrà festeggiare la Pasqua già alla fine di marzo o nei primi giorni d’aprile o, in alternativa, verso la fine di quest’ultimo mese. Per il 2018, la ricorrenza sarà il primo aprile.
Come ampiamente noto, Carnevale è immediatamente precedente alla Quaresima, quest’ultima inaugurata con il mercoledì delle Ceneri. Dalla data di Pasqua si calcolano quindi a ritroso circa sei settimane, che per l’anno in corso saranno così definite:
  • 8 febbraio: Giovedì Grasso;
  • 11 febbraio: Carnevale;
  • 13 febbraio: Martedì Grasso;
  • 14 febbraio: Mercoledì delle Ceneri.
Per il rito ambrosiano, diffuso soprattutto nella città di Milano e nella stessa provincia, si fa riferimento invece a un calendario leggermente più posticipato, con la data del Carnevale fissata per il 17 febbraio.
Festeggiamenti in pillole


I festeggiamenti per il carnevale si estendono all’incirca per una settimana: ufficialmente le celebrazioni cominciano il Giovedì Grasso
, sebbene sia ormai consuetudine in diverse città organizzare anche eventi precedenti. Di norma questa giornata è la più festosa e ricca, non solo caratterizzata da maschere, costumi e stelle filanti, ma anche e soprattutto della parata per le vie cittadine, con gli immancabili carri allegorici e i banchetti con i prodotti dolciari tipici del periodo. Lo stesso copione si ripete il giorno di Carnevale, tra balli e sfilate, mentre il Martedì Grasso rappresenta l’evento finale di queste giornate, con il consumo delle ultime ricette a tema, tra cui le immancabili chiacchiere.
La tradizione del Carnevale è fortemente radicata nella cultura dello Stivale, tanto che le manifestazioni organizzate in alcune regioni sono divenute famose a livello internazionale. A partire dall’iconico Carnevale di Venezia, inaugurata con l’occupazione francese del ‘700 e tutt’oggi con grande richiamo ai costumi e alle maschere dell’epoca, passando per quello di Viareggio, con i suoi carri allegoricifamosi in tutto il mondo e spesso con riferimenti ai fatti d’attualità o di politica.Antichissimo è il Carnevale di Putignano, in Puglia, giunto quest’anno alla sua edizione 624, ma altrettanto famosi sono anche gli eventi a Ivrea, Cento, Acireale e molti altri.
 
Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu