LA MEDITAZIONE DINAMICA DI OSHO - esoterismo,filosofia,ricette del benessere,yoga,spiritualità,buddhismo,meditazione,benessere dell'anima,risveglio,alieni e fantasmi

Vai ai contenuti

Menu principale:

LA MEDITAZIONE DINAMICA DI OSHO

YOGA

LA MEDITAZIONE DINAMICA DI OSHO

La meditazione dinamica di Osho ribalta completamente l’idea comune di meditazione: se la prima immagine che ti è venuta in mente è quella di una posizione fissa e silente, come nella meditazione zen, pensa esattamente all’opposto. Si tratta infatti di una tecnica che sfrutta il movimento e la frenesia per esprimere emozioni forti.
Questa meditazione è stata ideata da Osho per consentire all’uomo moderno di imparare a scoprire il silenzio, anche se può sembrare un controsenso considerato il modo in cui viene praticata.
Le tecniche di meditazione classiche sono nate nel periodo in cui l’uomo era abituato a vivere a contatto con la natura, a relazionarsi con l’ambiente in maniera diametralmente opposta rispetto a noi. La meditazione dinamica è emersa proprio per consentire anche all’uomo moderno di poter liberare le proprie energie, muovendosi e sfogandole al meglio.



Meditare muovendosi
Il padre della meditazione in movimento è Osho, guru contemporaneo scomparso nel 1990, il quale si è contraddistinto per aver cercato di superare le più rigide pratiche austere, cercando di incontrare i bisogni dell’uomo del Nuovo Millennio.
La meditazione dinamica è la più conosciuta e apprezzata delle meditazioni attive di Osho che si caratterizza per i movimenti spesso frenetici alla sua base accompagnati dalla musica. È possibile praticare questo tipo di meditazione in qualsiasi spazio nel quale ci si possa lasciare andare: a casa propria, in mezzo alla natura, sulla spiaggia. Dovrai sentirti protetto nel luogo in cui deciderai di lasciarti andare alla meditazione dinamica per poter essere libero da qualsiasi vincolo. Se decidi di praticarla nella sicurezza confortevole di casa tua, nel caso in cui vivessi in un condominio o con altre persone, ti consigliamo di avvertire tutti preventivamente: preparali e spiega loro che se dovessero sentire strani rumori non dovranno spaventarsi.


CONTINUA SOTTO...
Quando praticare la meditazione dinamica?
Il momento migliore per praticare la meditazione in movimento di Osho è al mattino, appena sveglio. Se non puoi farlo per motivi di lavoro, potrai ritagliarti una pausa prima di pranzo: è importante, però, sottolineare che la meditazione dinamica non dovrebbe essere eseguita né di pomeriggio né di sera, né tanto meno a stomaco pieno.

Di che strumenti avrai bisogno?
Per praticare la meditazione dinamica non occorrono strumenti particolari. Ti consigliamo però di munirti di qualche fazzoletto: potrebbe esserti utile per preparare il naso alla respirazione iniziale. Indossa abiti molto comodi e morbidi, che ti consentano di sentirti completamente libero e, se lo desideri, procurati anche un tappeto e qualche cuscino.

Le 5 fasi della meditazione dinamica di Osho
La meditazione dinamica si compone di cinque fasi complessive che richiedono un totale di 60 minuti all’incirca. Eccole di seguito:


10 minuti – La prima fase è detta della respirazione caotica e si esegue mediante respiri molto profondi: dovrai espirare il più velocemente possibile con il naso, senza pensare all’inspirazione. A quella ci penserà il tuo corpo naturalmente. Svuota completamente i polmoni e ricaricati di energia.
10 minuti – La fase della catarsi ti invita, invece, a liberarti da qualsiasi freno: urla, ridi, piangi, fai la linguaccia. Non ci sono regole, se non che tutto ti è permesso. Esprimi ciò che senti il bisogno di buttare fuori utilizzando tutto il tuo corpo: disinibisciti!
10 minuti – In questa terza fase stimolerai il primo chakra e per farlo dovrai eseguire ritmicamente dei salti tenendo le braccia alzate. Urla il mantra Hu! e sentilo risuonare all’interno di te. Risveglierai l’energia nei chakra più bassi che ascenderà verso l’alto.
15 minuti – La fase dell’immobilità inizia al momento in cui si sente il comando di stop durante la fase precedente. Dovrai bloccarti per 15 minuti nella posizione in cui ti trovi e potrai così percepire tutta l’energia dentro di te.
15 minuti – La meditazione dinamica di Osho si conclude con la fase della danza libera. Potrai consentire al tuo corpo di lasciarsi andare a una danza libera e spontanea, per celebrare te stesso e tutta la tua rinnovata energia.

Ora che hai sperimentato sulla tua pelle questa meditazione non convenzionale, rifletti sui benefici che ha portato nella tua vita. Senti la tua energia incanalarsi finalmente nella giusta direzione e non ristagnare dentro di te?

 
Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu