Nel profondo nelle foreste pluviali del Venezuela, una serie di altipiani sorgere a più di 2000 metri dal suolo. Dall’alto, sembrano isole nel cielo. Questi sono i tepui (una parola indiana Pemón  significa casa degli Dei), la più famosa dei quali è chiamato Monte Roraima. I tepui sono così unici nella loro geografia che migliaia di specie di piante non esistono in nessun altro luogo del pianeta, tranne su questi altipiani. Le montagne mistiche hanno affascinato esploratori  e scrittori per secoli, in particolare Sir Arthur Conan Doyle che ha descritto una salita del Monte Roraima nel suo romanzo del 1912
Il mondo perduto
. Nel romanzo di Doyle, un gruppo di esploratori hanno scoperto che i dinosauri e altre creature estinte erano ancora vivi e vegete sugli altipiani remoti. Alcune persone oggi credono ancora che questa sia una possibilità reale.