Come sostituire il caffè: le alternative naturali - esoterismo,filosofia,ricette del benessere,yoga,spiritualità,buddhismo,meditazione,benessere dell'anima,risveglio,alieni e fantasmi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come sostituire il caffè: le alternative naturali

RICETTE E ALIMENTAZIONE
Come sostituire il caffè: le alternative naturali



Restare svegli e pieni di energia durante la giornata senza bere troppi caffè è difficile. Vediamo quali sono le migliori alternative al caffè, sane e buone.
Affrontare il risveglio mattutino e una lunga giornata di lavoro o di studio senza bere caffè è difficile, ma non impossibile. Certo, uno o due caffè al giorno non fanno male, ma un consumo eccessivo può causare ipertensione, ansia e insonnia.
Disintossicarsi dal caffè, quindi, è importante. Per fare il pieno di energia e per non rimanere a bocca asciutta quando amici e colleghi ci invitano al bar, possiamo optare le delle alternative al caffè sane e molto buone. Vediamo quali sono!

Le migliori alternative al caffè

– Orzo. Una delle alternative al caffè più famose è l’orzo. Il caffè d’orzo si ricava dai chicchi tostati e macinati e non contiene caffeina. Ciò nonostante, dà una buona carica energetica, soprattutto al mattino. Oltre ad essere molto buono, il caffè d’orzo fa bene alla salute, perché aiuta ad abbassare il colesterolo e a regolare il transito intestinale. È adatto anche a chi soffre di pressione alta, alle donne incinte e ai bambini.
– Ginseng. Il ginseng è l’alternativa al caffè più consumata nei bar italiani. Pur contenendo pochissima caffeina, il ginseng è eccitante ed energizzante. Il suo sapore è molto dolce e non ha bisogno di essere zuccherato. Per questo è ottimo per coloro che, oltre a non poter assumere caffeina, devono evitare il consumo di zuccheri.
– Farro. Il caffè di farro si ricava dai chicchi tostati e macinati. Ha un sapore amaro, simile a quello del caffè, e va quindi bevuto zuccherato. Non contiene caffeina, per questo è adatto anche ai più giovani, ma ha in compenso proprietà antiossidanti e antianemiche.

– Cicoria. Dalle radici essiccate della cicoria si ricava una bevanda molto simile al classico caffè, priva di caffeina e dal gusto amaro. A differenza del caffè, la cicoria ha tantissimi benefici: stimola la digestione, disintossica il fegato, riequilibra la flora batterica intestinale, abbassa la glicemia e combatte i radicali liberi.

– Erba di grano. Questa bevanda è ricavata da un mix di orzo, farro e frumento. Non contiene caffeina, ma dà molta energia perché è ricca di vitamine e sali minerali. Il suo sapore è molto particolare, fresco e con un retrogusto erboso.
 
Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu