10 Cose che non sai sul caffè - esoterismo,filosofia,ricette del benessere,yoga,spiritualità,buddhismo,meditazione,benessere dell'anima,risveglio,alieni e fantasmi

Vai ai contenuti

Menu principale:

10 Cose che non sai sul caffè

CURIOSITA'
10 Cose che non sai sul caffè

1. I due tipi di caffè
Molte volte beviamo caffè diverso a seconda del bar in cui entriamo, e questo dipende soprattutto dalla miscela. Esistono due specie di caffè: la robusta che è molto più forte e contiene più caffeina dell'altra, l’arabica. L'altro elemento è la tostatura del caffè, ossia l'arrostimento che influisce non poco sulla potenza del caffè; ma non preoccupatevi, distinguere le due specie di caffè o capire il livello di tostatura, è un argomento che lasciamo ai professionisti.
2. Potrebbe ...ucciderti!
L’eccesso di caffeina nel corpo umano alla morte. Ciò potrebbe avvenire nel momento in cui si ingerisce, nell’arco di 4 ore, una quantità tra le 80 e le 100 tazze di caffè.
3. Cosa contiene?
Il caffè contiene più di 1000 composti chimici (chiamati caffeina, teofilina e teobromina), che stimolano la nostra attenzione, riducono il senso di fatica e migliorano la nostra efficienza fisica e mentale. Inoltre cura le malattie del cuore, anche se in molti casi il consumo di caffè è sconsigliato per alcune condizioni fisiche.
4. L'ora del caffè
Saprete sicuramente che bere caffè oltre le 17:00 potrebbe essere causa di una notte insonne. Infatti, l'ora più giusta per concedersi una tazzina, secondo la scienza, è tra le 9:30 e le 11:30.
5.Può trasformarsi in medicina
Uno studio condotto in Svezia ha confermato che il caffè riduce il rischio di cancro al seno per donne con gene CYP1A2, ma ovviamente dipende da persona a persona. Gli uomini possono trarre beneficio dal consumo di caffè in quanto riduce spesso il rischio di cancro alla prostata. In generale la bevanda funziona come antidepressivo.
6. Perchè si chiama "caffè"?
Gli arabi commerciavano dall'Africa chicchi di caffè che soprannominavano qahwa ("eccitante"), termine che in turco si pronuncia "kahve" dal quale deriva l'italiano "caffè". Si ipotizza anche che possa derivare da "Caffa", zona dell'Etiopia dove cresce naturalmente. In Italia, invece, la chiesa lo chiamava in passato “bevanda del diavolo” per via dell'effetto di "eccitamento" che si percepisce ingerendolo.
8. È una carica per i ciclisti
Per i ciclisti il caffè è visto quasi come un rito, che bevono durante le soste a metà tragitto con amici o a fine gara, in modo da ridurre la fatica. Oltre al caffè liquido, questi sportivi consumano particolarmente barrette energetiche o bevande a base di caffè. Infatti, una ricerca avvenuta in Queensland, ha studiato che dopo la prima ora di una gara, i ciclisti che avevano bevuto prima caffè, avevano raggiunto il 2% in più di velocità che solitamente raggiungono.
10. Decaffeinato? Non fidiamoci
Bisogna tener ben presente che solo una specie di caffè originario del Camerun è davvero decaffeinato, mentre gli altri sono decaffeinati artigianalmente. Uno studio tenuto in Florida ha confermato che c’è comunque, in ogni caffè che beviamo, una piccola quantità di caffeina che in genere troviamo nel caffè espresso. Dunque, se vi viene voglia di caffè la sera tardi, ricordate che non è detto che la scelta di un decaffeinato vi faccia dormire serenamente!

7. Come prepararlo nel miglior modo
Il filtraggio più lento con il metodo napoletano è il migliore, con il quale l'aroma non varia troppo dopo il contatto con l'acqua surriscaldata. L'antico metodo napoletano prevede due recipienti uno sopra l'altro, divisi da un filtro contenente caffè. Nel momento in cui l’acqua posta inferiormente arriva all'ebollizione, la caffettiera si toglie dal fuoco e si gira. Successivamente l’acqua, per gravità, passa attraverso il caffè estraendo i suoi aromi.
9. Gli artisti ne andavano matti
Il caffè ha rappresentato, per gli artisti di un tempo, la bevanda principale dalla quale raccogliere le loro energie. Un esempio è il musicista tedesco Johann Sebastian Bach, che ne fu un grande consumatore, a tal punto da dedicare al caffè una cantata: il Kaffeekantate, che esibì a Lipsia. La trama divertente dell’opera racconta la storia di un padre che minaccia di non permettere alla figlia di sposarsi se non si toglierà il vizio del caffè che beve in eccesso.
 
Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu